- iLogo – Agenzia di stampa - http://www.ilogo.it -

La fotografia sociale di Livio Senigalliesi a Seravezza Fotografia

Una mostra a Seravezza (Lu) e un incontro di cultura fotografica presso l’Accademia delle Belle Arti di Carrara sono gli appuntamenti che “Seravezza Fotografia” dedica al grande fotoreporter Livio Senigalliesi, da anni impegnato a raccontare con i suoi scatti le vittime delle guerre ma anche dell’immigrazione. Questi due eventi rientrano nel programma della nona edizione della rassegna che coniuga con successo i grandi nomi della fotografia internazionale ( hanno esposto nomi come Witkin, Olaf, Nacthwey, Berengo Gardin, Ballen), con il mondo amatoriale, organizzata dalla Fondazione Terre Medicee, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza con il patrocinio della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).

Per Livio Senigalliesi, uno dei grandi della fotografia sociale consacrato da importanti riconoscimenti a livello internazionale, il primo appuntamento è fissato martedì 21 febbraio alle ore 15 presso le Scuderie Granducali di Seravezza ( via del Palazzo 358) con l’apertura della mostra fotografica “Sguardo incrociato: immagini di tragedie vicine e lontane da noi”. Il percorso espositivo presenta le fotografie di Senigalliesi scattate durante le guerre recenti, in particolare nel Balcani ma anche in Asia, Africa e Medio Oriente. Oltre a queste immagini una parte della mostra è dedicata alla dura e talvolta inaccettabile condizione degli immigrati in Italia. “Due percorsi paralleli – spiega Ivo Balderi direttore artistico di Seravezza Fotografia – che illustrano bene l’attività di questo grande fotografo che da anni usa la fotografia come testimonianza e denuncia sociale nel segno dell’etica e della sensibilità a fianco delle vittime di queste tragedie e per combattere l’indifferenza”.

Livio Senigalliesi è protagonista anche dell’incontro di cultura fotografica che si svolgerà mercoledì 22 febbraio alle ore 17.30 presso l’Accademia delle Belle Arti di Carrara ( via Roma 1, Carrara) e che può essere seguito in diretta streaming sul portale ufficiale della Toscana www.intoscana.it [1] grazie alla collaborazione tra Fondazione Terre Medicee e Fondazione Sistema Toscana. La mostra “Sguardo incrociato” è aperta ad ingresso libero nelle Scuderie Granducali fino al 18 marzo dal martedì al sabato dalle 15 alle 19.30 e la domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30. Info www.seravezzafotografia.it [2]