- iLogo – Agenzia di stampa - http://www.ilogo.it -

Il Mediterraneo di Chagall a Palazzo Blu

PISA. Fino al  17 gennaio 2010, le sale di Palazzo Blu ospiteranno la mostra Chagall e il Mediterraneo. Si tratta della prima grande esposizione di questa nuova istituzione culturale creata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa che dedicherà una serie di mostre ai grandi protagonisti dell’arte del Novecento e al loro rapporto con le tradizioni, la luce e le culture del Mediterraneo. Chagall e il Mediterraneo, curata da Meret Meyer e da Claudia Beltramo Ceppi, presenta oltre 150 opere, tra dipinti, sculture, ceramiche e tavole.  Le opere provengono dalle più importanti istituzioni pubbliche francesi, come il Musée National Marc Chagall di Nizza, il Centre Pompidou di Parigi, il Musée Matisse di Le Cateau Cambrésis e da collezioni private. L’incontro tra l’artista russo e il Mediterraneo portò radicali cambiamenti nella sua pittura che divenne più ariosa e sensuale. Il percorso espositivo si articola in cinque sezioni che analizzano i grandi temi con cui Chagall affrontò la sua nuova vita artistica. Nella prima, La Costa Azzurra, attraverso una ventina di grandi dipinti, tra cui opere celeberrime come La musica, il Circo in rosso, Gli amanti a St. Paul, I grandi mazzi di fiori, si osserva la modificazione della tavolozza del pittore, tra la metà degli anni Venti e l’inizio degli anni Trenta. Una serie di grandi disegni in bianco e nero e numerose tempere testimoniano la volontà di rendere l’aria e la luce attraverso diversi strumenti e tecniche. Nella seconda, La Grecia, si presenta la serie completa delle 42 tavole e di alcune gouache di Dafni e Cloe, che restituiscono le emozioni provate da Chagall di fronte alla scoperta della civiltà classica del Mediterraneo. Il Muro del pianto e il panorama di Gerusalemme, la veduta della sinagoga di Vilnius, degli anni precedenti alla guerra, fanno da prologo alla sezione de La Bibbia, fondamentale nell’attività di Chagall. La serie delle tavole per La Bible di Tériade, gli straordinari acquerelli preparatori e, soprattutto, i grandi dipinti raffiguranti la crocifissione del Cristo vestito in panni ebraici, danno conto dell’importanza e della forza con cui l’artista si accostava a questo tema. L’esposizione si chiude con le sezioni dedicate alla scultura e alle ceramiche e ai collage.  Catalogo Giunti.

CHAGALL E IL MEDITERRANEO

Pisa, Palazzo Blu (via Pietro Toselli 29) fino al 17 gennaio 2010

Orario: da martedì a venerdì, dalle 10.00 alle 19.00; sabato e domenica, dalle 10.00 alle 20.00.Lunedì chiuso. Costo del biglietto: intero € 8,00; ridotto € 6.50 .

Informazioni BLU Palazzo d’Arte e Cultura: tel. 050.500197

 www.chagallpisa.it [1]

Chiara Mercatanti